Contattaci |

+39 351 877 94 61

Orari: LUN – VEN 10:00/17:00 |

Scrivere con i tarocchi: RIMUOVI IL SUPERFLUO!

Ogni settimana una o due carte estratte a sorte dal mazzetto degli Arcani Maggiori dei Tarocchi ti suggeriranno che strada imboccare per sciogliere i dubbi tipici dello scrittore: affidati a loro e vedi che succede, forse ti arriverà il suggerimento che stavi aspettando.

Le carte della settimana: l’Eremita e l’Arcano senza nome.

    

È vero, la ricerca è una strada senza fine e chi la percorre spera di non trovare mai una risposta definitiva. Per continuare a percorrerla. Eppure, c’è bisogno lungo questo cammino di fare “pulizia”. Come il giardiniere toglie tutte le erbacce che sono morte e non possono essere salvate, così dobbiamo fare noi nel nostro cammino di consapevolezza.

Due parole sulla trama

Che la prima stesura del romanzo sia terminata non ci sono dubbi. Devi solo ricominciare da capo, puntare i riflettori sulle parti superflue che ancora appesantiscono la narrazione e, laddove si richieda un taglio, agire senza indugi.

Per chi scrive romanzi gialli/noir: l’assassino è un uomo anziano che sa come diventare spietato.

Per chi scrive romanzi di fantascienza: come nella migliore delle tradizioni fantahorror, la ricerca nello spazio profondo porta alla scoperta di una minaccia mortale. 

Per chi scrive romanzi fantasy: i protagonisti dovranno assoldare il vecchio mago affinché il suo bastone si trasformi nella falce capace di spazzare via l’ordine prestabilito. 

Per chi scrive romanzi horror: per il pubblico televisivo è il nonnetto simpatico che fa le pubblicità dei biscotti, per i bambini che lavorano con lui è un aguzzino mostruoso.

Per chi scrive romanzi rosa: lui chirurgo specialista, lei giovane odontoiatra appena laureata: si conoscono in un congresso e s’innamorano.

Per chi scrive romanzi di formazione: costretto all’isolamento da un’educazione familiare troppo repressiva, in età adulta dovrà fare i conti con attacchi di rabbia sempre più frequenti.

Per chi scrive romanzi storici: prendi spunto da quei personaggi che uccidevano non per passione ma con lucida razionalità.

Per chi scrive romanzi erotici: un’adolescenza dedicata al consumo di pornografia lo costringe a un sesso rabbioso e violento.

Per chi scrive racconti: ritieni concluso il lavoro solo quando giudicherai tutti i racconti ugualmente validi.

Il consiglio del druido.

Studio e ricerca non servono per aggiungere, ma per aiutarti a rimuovere ciò che dentro di te è superfluo.

A chi mando il manoscritto.

L’opera è matura per la pubblicazione, prima però devi cancellare dalla lista gli editori che ritieni erroneamente affidabili.

Il segno zodiacale vincente

Per lo Scorpione: dopo aver esaudito il tuo desiderio di ricerca, ora taglia i rami secchi.

Che libro leggo per ispirarmi

Io uccido (2005), di Giorgio Faletti.

Che film vedo per una dritta

Edward mani di forbice (1990), con Johnny Depp, Winona Ryder, regia di Tim Burton.

Che serie seguo alla TV

Romanzo criminale (prima puntata, 2008), Sky.

Che pulce metto nell’orecchio

Psycho Killer (1977), Talking Heads.

× Dubbi? Chatta con noi