fbpx

Contattaci |

+39 351 877 94 61

Orari: LUN – VEN 10:00/17:00 |

SCRIVERE CON I 5 SENSI [Fine settimana Dal vivo – 10 e 11 ottobre]

150,00

SCRIVERE CON I 5 SENSI

La scrittura vede, tocca, ascolta, odora, gusta. Lo scrittore deve trasportare il lettore attraverso i cinque sensi e questo laboratorio ti aiuta a farlo. Grazie alla sapiente sinergia delle parole e delle preparazioni di Luigi Annibaldi e Andrea Fassi, che si mescoleranno in un cammino attraverso la narrazione e la percezione, gli autori verranno spinti a realizzare racconti ispirati alla scrittura dei sensi. Scrivere e leggere non sono solo idee, ma un caleidoscopio di sensazioni evocate dall’autore, che è il regista, lo chef, il profumiere, il fotografo, il massaggiatore dell’anima di chi legge.

Quando
Sabato 10 e domenica 11 ottobre, ore 10-18

Docenti

Luigi Annibaldi e Andrea Fassi

Per iscriverti o per informazioni
Chiama il numero 351.8779461 oppure scrivi a genius@storygenius.it

Attenzione, leggi qui! Se porti un amico facciamo il 15% di sconto a te e al tuo amico.

Metodi di pagamento
— Bonifico
Associazione Story Genius
IBAN IT15I0200805302000105501364
Via Eudossiana, 18 – 00184 Roma
Roma Facoltà d’ingegneria

— PayPal
Cliccando sul tasto giallo qui sotto

Descrizione

PROGRAMMA

Primo Giorno

Vista

Scrivere e osservare: LA FORMA della terra.

Dalla terra al piatto, la scomposizione, le applicazioni, i colori.

Olfatto

Scrivere e odorare: IL MOVIMENTO delle spezie

Esperienza sensoriale: Il cammino delle spezie, la geografia di provenienza, l’evoluzione organolettica.

Tatto

Scrivere e toccare: LA STRUTTURA della panna

Esperienza sensoriale: La fisicità della panna, la scomposizione tattile, la consistenza.

Secondo Giorno

Udito

Scrivere e ascoltare: IL RITMO del laboratorio

Esperienza sensoriale: Visita nel laboratorio in funzione, bendati, i rumori, le immagini che affiorano, i ritmi della lavorazione all’ascolto.

Gusto

Scrivere e mangiare: L’EDITING del cibo

Esperienza sensoriale: Conoscere le parti edibili di un alimento, mangiare, scartare il superfluo, riutilizzare parte degli scarti.