Contattaci |

+39 351 877 94 61

Orari: LUN – VEN 10:00/17:00 |

Scrivere con i tarocchi: NON SPRECARE I TUOI DONI!

Ogni settimana una o due carte estratte a sorte dal mazzetto degli Arcani Maggiori dei Tarocchi ti suggeriranno che strada imboccare per sciogliere i dubbi tipici dello scrittore: affidati a loro e vedi che succede, forse ti arriverà il suggerimento che stavi aspettando.

Le carte della settimana: la Stella rovesciata e la Giustizia.

     

Se sprechi i tuoi doni, loro stessi ti chiederanno giustizia! Sembra essere un vero e proprio “avvertimento” da parte dei Tarocchi che ci vogliono mettere in guardia da tutte quelle occasioni in cui, invece di far fruttare ciò che abbiamo, rischiamo di disperdere le nostre energie. E si sa che i doni che ciascuno di noi ha, se non usati o mal usati, possono diventare veri e propri ostacoli. Quindi scegliamo con la testa in cosa investire le nostre energie.

Due parole sulla trama

Ogni storia ha una sua dimensione ottimale; per quella che stai scrivendo hai sperperato troppe parole: non ti rimane che prendere le forbici e tagliare la parti superflue, per far risaltare solo ciò che è giusto.

Per chi scrive romanzi gialli/noir: l’assassina è una donna tirchia che giustizia chi spreca.

Per chi scrive romanzi di fantascienza: il Sole subisce un ribaltamento provocando effetti distruttivi sul pianeta Terra, i protagonisti dovranno ristabilire l’equilibrio.

Per chi scrive romanzi fantasy: lei è una giovane pittrice ma nel mondo in cui vive la legge proibisce le arti figurative.

Per chi scrive romanzi horror: maltrattata da piccola, da adulta si trasforma in una feroce aguzzina verso chi maltratta la propria figlia.

Per chi scrive romanzi rosa: la protagonista investe male i suoi capitali, finisce in tribunale ma s’innamora del giudice.

Per chi scrive romanzi di formazione: da grande dovrà ritrovare l’affetto che ha sperperato da bambina per attirare l’amore di una madre gelida e severa.

Per chi scrive romanzi storici: ti devi ispirare alla parabola evangelica del “figliol prodigo”.

Per chi scrive romanzi erotici: lei ama introdurre armi da taglio nei suoi giochi erotici ma non sopporta la vista del sangue.

Per chi scrive racconti: per la tua raccolta qualche racconto è di troppo.

Il consiglio del druido.

Essere te stesso non significa riversare sugli altri tutto quello che hai dentro, a volte si richiede moderazione.

A chi mando il manoscritto.

Non spedire a vanvera, sii selettivo.

Il segno zodiacale vincente

Per la Bilancia non è il momento di fare investimenti o spese pazze.

Che libro leggo per ispirarmi

Piccole donne (1868), di Louisa May Alcott.

Che film vedo per una dritta

Pulp Fiction (1968), con John Travolta, Uma Thurman, regia di Quentin Tarantino.

Che serie seguo alla TV

iZombie (prima puntata, 2019), Netflix.

Che pulce metto nell’orecchio

Get the Balance Right! (1983), Depeche Mode.

× Dubbi? Chatta con noi