Le Malattie

La prima malattia della storia fu la vergogna.

Claudia Colaneri conduce laboratori di scrittura collettiva per disabili adulti con ritardo mentale. La sfida consiste nel trattare temi “alti”. Ecco quello che può succedere in un normale incontro:

La cosa più brutta delle malattie è che si attaccano.
I primi ad attaccarle furono Adamo e Eva, perché le mele fanno male e si ammalò anche il medico di torno.
La prima malattia della storia fu la vergogna.
La vergogna è una malattia che ti nasconde, ti chiude in te stesso e resti circondato da persone che ti prendono in giro e non ti fanno uscire per vedere la verità che sta fuori.
Chiuso da solo, dentro te stesso, sei nel buio, nella puzza e nell’umidità ed è qui che ti ammali.
Quando smetti di vergognarti di stare chiuso, puoi iniziare a battere i pugni e a combattere la malattia. Se bussi forte, qualcuno arriva sempre con una scala di soccorso, che è speciale perché è fatta per scendere. Chi ti aiuta, di solito, ti tira su e poi ti butta sotto la doccia.

Condividi su Facebook

Claudia Colaneri

Claudia Colaneri lavora in ambito sociale come operatrice e formatrice, specializzata in teatro integrato, metodo autobiografico, scrittura creativa, musicoterapia. Per lei, scrivere è una forma di comunicazione non autoreferenziale, ma interpersonale. Quando la scrittura viene messa al servizio degli altri non è più solo arte, ma diviene un fenomeno sociale e un potentissimo atto rivoluzionario.

Tag

Potrebbe piacerti anche...

Dentro la lampada

Mandela e Achebe

L’incontro con pagine illuminanti, in compagnia delle quali le mura della prigione non esistono più.

Leggi Tutto
Apri la chat
Dubbi? Chatta con noi
Ciao! Scrivimi un messaggio per dirmi come posso aiutarti :)