fbpx

Contattaci |

+39 351 877 94 61

Orari: LUN – VEN 10:00/17:00 |

La suocera

Claudia Colaneri conduce laboratori di scrittura collettiva per disabili adulti con ritardo mentale. La sfida consiste nel trattare temi “alti”. Ecco quello che può succedere in un normale incontro:

A tutte le donne con un po’ di età può capitare di diventare suocera, dipende dal carattere.
La suocera di solito si mette in mezzo ai discorsi tra moglie e marito, peggio del dito.
Esistono vari tipi di suocera, il peggiore è quella vedova, perché non potendo più rompere le scatole al marito, si mette a telefonare alla figlia per farsi invitare, farsi venire a prendere e riportare e andare a fare le visite. Quando arriva l’estate convince la figlia ad andare al mare con la sua famiglia. Una volta arrivata al mare, mangia e occupa tutto l’ombrellone. La valigia della suocera può essere o grande o piccola, ma in ogni caso pesantissima. Ci sono le medicine, la macchinetta della pressione, i bigodini, i gomitoli di lana e i ferri per fare i maglioni che fa provare a tutti, a agosto sulla spiaggia.
Quando la suocera cucina, ci mette tanto olio e cipolla dappertutto, pure nel caffellatte.
Dopo le vacanze la suocera dice sempre che si è trovata moooooolto bene e che dovrebbe sempre essere così, tutti insieme.
Allora la figlia fa fare la camera, la madre si piazza e il marito comincia a lavorare tantissimo.