fbpx

Contattaci |

+39 351 877 94 61

Orari: LUN – VEN 10:00/17:00 |

SOCIAL MENTI

Thanks alla scuola di scrittura Genius per il forte interesse mostrato nei confronti della nostra importante research. Vi allego con estremo piacere una parte lavoro, frutto della nostra dedizione dal marzo 2014.

Best regards, 
Team Bea e le amiche sue
whatsapp application’ scientific team 
University of Instagram, facebook and others social networks 

Anteprima, analisi e discussione dei cases report raccolti per l’articolo scientifico in pubblicazione con il titolo “Hashtag, like, emoticon e messaggi whatsapp Markers per una più precisa identificazione dei soggetti che non si incula nessuno e non è il caso che non inizi a farlo proprio tu”. 

In accordo con i dati raccolti fino ad oggi è stato possibile chiarificare un profilo comune e specifico dal quale poi sarà possibile estrapolare una deviazione standard sempre più accurata.

“Buongiorno, spero ti stia andando tutto bene e spero che tu abbia ritrovato il tuo equilibrio.”
Diego, 31 anni 

Dopo mesi di silenzio ti traumatizzano la giornata con quattro parole messe a caso, spesso ispirate a eroi e/o personaggi di rilievo. In questo caso potete notare l’identificazione con lo spirito jedi del maestro yoda (Star wars, episodio IV?). 

“Con S. va tutto bene, si laurea a Settembre e poi andremo a convivere; è lei che ci tiene tanto, a me mette solo molta ansia.” 
Alessio, 26 anni 

I soggetti fidanzati, in assenza della presenza fisica della compagna, manifestano un cambio comportamentale che possiamo descrivere con un grafico. 

“Alla fine ci si può lasciare anche per qualcun’altra se ne trovi una meglio. Non so cosa succeda, prima però andava tutto bene.”
Alessio, 26 anni (ndr.) 

Si disegna un’iperbole ascendente in funzione del tempo che raggiunge un picco più o meno ridicolo a seconda dell’esemplare.  

“Dopo essermi lasciato sono sempre stato male, poi sei arrivata tu e in una settimana sembra già tutto dimenticato. Non è che sono io che non so stare da solo?”
Michele, 25 anni 

Per studiare questo caso abbiamo usufruito del sofisticato sondaggio delle stories instagram somministrando la seguente domanda: “Se un ragazzo di tuo interesse, durante una festa e un campari spritz in mano, ti dovesse dire la frase sopra riportata: cosa penseresti?”

Opzione rossa: rispetterei il suo dubbio amletico e mi auguro che possa trovare un giorno la risposta che lo renda più felice.

Opzione blu: si curasse.

Allo scadere delle 24 ore avevano risposto 90 followers di cui 86 donne e 4 uomini.

Ben il 96% dei votanti (86 followers) aveva votato per l’opzione “si curasse”.

Pertanto, a prescindere dal vero intento del messaggio che a noi rimane attualmente sconosciuto, si evince che un esemplare in libertà così confuso e insicuro è assolutamente dannoso per la salute psicologica di chiunque. 

“Certo che mi piaci molto ma sono fidanzato, lo sai come funziona e che tempistiche hanno queste cose.”
Federico, 27 anni

Samurai del like tattico e visualizzatore ninja di stories sull’Istagram. 
Fa tutto da solo. 

“Ci avevo creduto anche io, poi dopo un mese mi sono accorto della distanza e allora ho smesso.” 
Dario, 32 anni

“Ci volevo davvero stare con te ma a furia di chiedermi se sono sicuro ci ho ripensato.” 
Giovanni, 25 anni

Ti scrive ma non sta parlando con te.

“Ho continuato a scriverti dei messaggi perchè pensavo che una parola ogni tanto ti facesse comunque piacere.”
Andrea, 33 anni

Sta occupando lo spazio dati della tua chat con un monologo stile Amleto nel quale tu non sei inclusa e benvoluta. 

“Smettila di fare la dottoressa psicologa, volevo solamente sapere come stavi”
Andrea, 33 anni (ndr.)

Raggiunge l’incredibile quando ti cerca e poi si comporta come se l’avessi fatto tu.

“Scusami adesso ho da fare, next time ;)”
Valerio M., 29 anni

Prendete tutto e mettetelo nel contesto del superlike. 

L’appuntamento ora è su Tinder, famola facile tu sei già troppo faticosa perchè vorresti mezzo conoscerlo. 

Solo mezzo, l’altra metà è per la fidanzata. 

“L’amore secondo me non deve avere delle regole: se prima stavi bene con una e poi stai bene con un’altra allora del tradimento non hai colpe.”
Valerio C., 28 anni

Lascia che i social te lo comunichino per lui direttamente o indirettamente. 

La foto #couplegoals, #love o i commenti su facebook “siete bellissimii!!!”. 

Ma the best thing ever is quando lui ti blocca i festivi dalle 18 del venerdì alle 20 della domenica and allora tu come fai a non capire. 

Ti sta concedendo l’opportunità di decidere: se continui a sentirlo nei giorni feriali è scontato che tu abbia capito, ti va bene così, lui sa che tu sai, meglio di così, non se ne parla più e che al fantamercato non si venga a dire che non te l’aveva detto!